Monte Succotto 2304 mt
Monte Cabianca 2601mt
Corno Madonnino 2490mt
Monte Madonnino2502mt

PARTENZA  Valgoglio Da Valgoglio località Bortolotti parto per il sentiero fino alle case dei custodi piego a destra per la baita Cernello. Qui prima pausa per verificare bene la via di salita. Il monte Succotto si slancia come un grosso torrione sopra il lago Cernello anche la forcella da raggiungere è ben evidente.
Attraverso il lago abbandono quasi da subito il sentiero inizio a salire seguendo alcuni omini prima tra tratti erbosi poi sempre su tratti più ripidi costeggio le marcate roccie che cadono a picco. Raggiunta la sella si apre la vista sui lago Campelli e le vette circostanti. Piego nettamente a sinistra e sempre seguendo alcuni omini risalgo su facili roccette. Con facile arrampicata mi trovo sulla cresta fino a raggiungere una lieve depressione. A sinistra attacco un breve ciengetta molto esposta sul versante del lago Cernello fino a giungere in cima al monte Succotto con grosso omino. Il ritorno mi mantengo fedelmente in cresta sempre con facli tratti di arrampicata su roccia comunque sicura , ritorno alla forcella. Davanti a me tutta la cresta fino al naso di Cabianco , anche qui cerco di stare sempre in cresta fino a trovarmi davanti una ripida parete rocciosa che mi obbliga a tornare indietro per un breve tratto e scendere a sinistra. Risalgo tutto un lungo tratto fin sotto la spalla del Cabianca. La risalita è segnata anche questa da omini anche se il sentiero è comunque abbastanza evidente . Raggiunta la spalla proseguo dritto per tutta la facile cresta fino alla campana del monte Cabianca. Altra pausa e ritorno sui miei passi per scendere nuovamente dalla spalla. Risalgo ora il naso di Cabianca per attaccare la cresta che mi porterà al M.Madonnino. Purtroppo arrivano le nubi e devo fare presto dal Naso mi mantengo anche qui sempre in cresta cercando di superare i facili torrioni incontro prima un piccolo intaglio che mi porta al primo corno. Qui vedo bene il secondo e profondo intaglio che non riesco a superare dalla cresta , la traccia obbliga a scendere a destra superando una profonda crepacciata per poi infilarmi in un ripido canalino che sbuca in cima al secondo Corno del Madonnino. Alle spalle le nubi mi inseguono io proseguo per facile disarrampicata ad un terzo intaglio mi mantengo fedele in cresta superando i vari torrioni comunque tutti aggirabili. Supero anche la tacca dei curiosi fino poi giungere in cima al Monte Madonnino. La discesa  lungo il sentiero che mi riporta al rifugio Cernello e poi a Valgoglio.
DISLIVELLO    1763 mt
DISTANZA TOTALE   18,5 km                                            Traccia GPS
TEMPO TOTALE  9h 30min 
SEGNAVIA   Cai 228+230
DIFFICOLTA'   F

Highslide JS
Sentiero tra i larici
Highslide JS
In lontananza il Gugliemo
Highslide JS
Altri monti
Highslide JS
Monte Succotto
Highslide JS
Lago Cernello
Highslide JS
Rifugio Cernello
Highslide JS
Monte Madonnino
Highslide JS
La traccia da seguire
Highslide JS
Controluce al rifugio
Highslide JS
Lungo il ponte del lago
Highslide JS
Pietraia
Highslide JS
Dalla sella
Highslide JS
Panorama verso il laghi Nero e Campelli
Highslide JS
Sbarramento lungo la cresta per il Cabianca
Highslide JS
Placca prima della cima
Highslide JS
Omino sul monte Succotto
Highslide JS
Traccia di salita
Highslide JS
Lunga la cresta per il  naso di Cabianca
Highslide JS
Cresta
Highslide JS
Ripido sentiero per la spalla
Highslide JS
Ampio sentiero sopra la spalla
Highslide JS
Monte Cabianca
Highslide JS
Prossime mete
Highslide JS
Le nebbie risalgono
Highslide JS
In cima al Corno
Highslide JS
Torrioni da aggirare
Highslide JS
Nella breccia prima del corno
Highslide JS
Ultimo sguardo alla breccia
Highslide JS
Facili corni da risalire
Highslide JS
In cima al Madonnino

Copyright © 2009    Claudio La Rosa
claudio.2169@hotmail.it
Powered by  Document made with KompoZer