Monte Timogno 2099 mt Cima Benfit 2172mt
Cima Omini 2196mt Cima di Valscura 2278mt Cima Avert 2085mt

PARTENZA  Spiazzi di Gromo Si parte per la lunga traversata dagli Spiazzi di Gromo 1180mt, dove seguiamo le piste fino al rifugio Vodala (aperto) , qui inzia la ripida salita sulla cima Timogno (2099mt) con croce di vetta e stazione meteo. Un pò triste vedere questa cima spoglia senza neve. Questo è il periodo che si saliva con le ciaspole e incontravi tanti simpatici skialp che tiravano tanti porconi.
Davanti a noi la bella cima di Benfit 2172 mt che raggiungiamo in breve lungo il fil di cresta erboso. Il cartello a segnare la cima ormai non c'è più rimane solo un piccolo palo in legno. Davanti a noi si apre la vista fino alla cima di Valscura la vera meta di oggi. Per diverse ragioni non avevo mai salito oggi la giornata è quella giusta dobbiamo andare con calma l'appuntamento è alle 16.38 sull'Avert ora del tramonto cosi dice il gps. Iniziamo cosi il saliscendi tra l'ampia cresta erbosa su facile sentiero. Raggiungiamo il passo Omini 2074mt dove sono appostati due grossi omini e proseguiamo superando una breve elevazione per degradare alla quota 2000 mt sul passo della Croce con piccola croce di ferro a ricordare una sventura di parecchi anni fa. Davanti a noi abbiamo la dorsale sempre erbosa che sale sulla cima Omini , solo un breve tratto di roccia piuttosto facile da superare fino a giunge ad un omino di vetta a quota 2196mt a segnare la cima . Ritorniamo al passo della croce per mantenerci su traverso sotto le pendici della cima Omini , ma prima calziamo i ramponi essenziale per affrontare il traverso con neve comunque portante. Il traverso è abbastanza lungo fino a giungere il colle che divide la cima di Valscura dalla cima Omini. Via i ramponi e prendiamo la fedele cresta con tratto delicato su roccia abbastanza breve. Risaliamo mantenendoci quasi sul filo fino ad incontrare l'ultimo tratto innevato che preferiamo percorrere con ramponi. Raggiungiamo l'esile cima Valscura 2278mt con omino di vetta. Ritorniamo al colle e pieghiamo a destra per scendere lungo il vallone innevato che percorriamo tranquillamente con i ramponi fino appena sotto la cima di Avert dove li leviamo e seguiamo il sentieto fino al crinale erboso a quota 2085 mt.
E' l'ultima cima della giornata siamo prossimi al tramonto e non ci resta che riposarci sull'erba per gustarci lo spettacolo della natura , mangiamo gli ultimi viveri per ricaricarci dalla stanchezza anche se la vera ricarica arrivera dalla natura. Si è fatto tardi è ora di scendere seguiamo il sentiero delle malghe che accorciamo tagliando per prati ,nel bosco accendiamo la frontale seguendo la mulattiera fino a chiudere il nostro anello ritornando al punto di partenza.
DISLIVELLO    1700 mt
DISTANZA TOTALE   16,5 km                                            Traccia GPS
TEMPO TOTALE  6h 30min 
SEGNAVIA   Cai 312
DIFFICOLTA'   EE

Highslide JS
Presolana
Highslide JS
Dalla cima del Timogno
Highslide JS
Laggiù in fondo il Golem
Highslide JS
La lunga traversata
Highslide JS
Passo Omini
Highslide JS
Passo della Croce
Highslide JS
Un sguardo indietro
Highslide JS
Monte Ferrante e Ferrantino
Highslide JS
Cima di Valscura e Fontanamora
Highslide JS
Cima Omini
Highslide JS
Uno sguardo alle cime salite
Highslide JS
Cima Valscura
Highslide JS
Quasi sulla cima Avert
Highslide JS
Tramonto
Highslide JS
Verso sud
Highslide JS
Laggiù il rifugio Vodala
Highslide JS
Pizzo Formico
Highslide JS
Arera  & Corna Piana

Copyright © 2009    Claudio La Rosa
claudio.2169@hotmail.it
Powered by  Document made with KompoZer